I costi invisibili (e neanche troppo) della cattiva gestione

La crisi,la contrazione di clienti, la diminuzione dei profitti non hanno fatto altro che irrigidire ed inasprire la già radicata regola de “IL RISULTATO A TUTTI I COSTI”. Ossia:” non mi interessa come lo fai, basta che ottieni il risultato”.

Certo, so anche io che l’impresa è tale quando persegue un fine economico di crescita, quindi lunga vita al re profitto!!! Faccio parte della rete imprenditoriale, so di cosa stiamo parlando.

Avendo lavorato per lungo tempo nelle HR di grandi aziende “prima” e come Coach, da “poi” ad oggi, posso dire che se è vero che è il risultato economico (cosa) a farla da padrone, è altrettanto vero che bisogna curare il come si arriva a quel risultato.

Perchè?

Ci sono due categorie di risposte che mi sovvengono al momento.

La prima rientra nella voce FIDUCIA.

Curare il come significa essere etici, significa lavorare con le risorse deputate a creare quel risultato. Dare fiducia, sostenerne l’espressione del potenziale, dare strumenti alla propria gente perchè produca. Significa farli crescere, renderli autonomi e responsabili delle proprie decisioni ed azioni. Significa supportarli nel processo di sviluppo. Significa difenderli, all’occorrenza.

Non condividi?

La seconda va sotto la voce UTILITA’

  1. curare le proprie risorse, coinvolgerle nel processo di sviluppo e di risultato significa condividere il perchè di azioni, decisioni e comportamenti da adottare all’interno di un’azienda per produrre risultato.
  2. il come torna utile in termini di coinvolgimento e motivazione che è la prima leva per ottenere persone che lavorano alacremente per quel risultato.
  3. trasferire il come significa sapere come fare ad ottenere il risultato che non sarà più, dunque, solo l’esito di un colpo di fortuna, ma un risultato replicabile e più duraturo nel tempo.
  4. curare il come significa considerare le proprie risorse come le attrici del successo di risultato.
  5. saper creare il gruppo che sa fare la differenza in azienda e non la abbandona nel medio termine è un elemento discriminante per i risultati.

Tutto ciò non può che tornare utile ad un’azienda che persegue profitto.

Cosa ne pensi?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *