Incentivi per la formazione in Italia

Incentivi per la formazione in Italia!

Notizie che scaldano il cuore per chi, come noi, crede ed investe nel territorio italiano a supporto della crescita del nostro business, del nostro benessere e dei nostri (e nostrani cervelli)!

I numeri sulla produzione industriale in Italia stanno incoraggiando il Governo a proseguire sulla strada degli incentivi alle imprese per Industria 4.0.

Il ministro dello Sviluppo Carlo Calenda dichiara  “stiamo ragionando sul fatto di istituire un credito di imposta potente sulla formazione per le persone che lavorano ma che devono formarsi proprio perché arriva una rivoluzione digitale che cambia profondamente le mansioni all’interno delle aziende: questo è il modo attraverso il quale noi pensiamo si possano eliminare o comunque attenuare gli effetti negativi di una rivoluzione che invece ha molti contenuti positivi”.

Noi ci permettiamo di aggiungere che: “la formazione è acquisizione di nuove competenze non solo tecnico specialistiche ma anche e soprattutto attitudinali e legate all’intelligenza emotiva, l’unica che, ad oggi, le macchine non solo non possono sostituire ma neanche lontanamente eguagliare!”

Le life skills sono appannaggio unico delle persone e chi ne è padrone può fare la differenza in termini strategici e di guida degli altri per creare un futuro economico, consapevole e così come veramente lo vogliamo!

Mi piace sapere che ci sono imprenditori e manager che la pensano come noi e che sono pronti a proseguire sulla strada del miglioramento continuo facendo appello a se stessi ed ai loro team. Formare risorse significa prendersi cura di loro e quindi renderle più coinvolte nella vita e nei processi dell’azienda.

Le persone attivamente coinvolte nella vision e nella mission aziendale possono far registrare fino al 21% di produttività. incidono dal 14% al 29% circa sulla profittabilità aziendale. Abbattono l’assenteismo anche del 37% (in aziende con alta percentuale!)

Che dire? buon incentivi a tutti

http://www.corrierecomunicazioni.it/digital/48533_industria-40-nuovi-incentivi-per-15-miliardi.htm

 

 

 

,

Il nostro hackathon H142. Per saperne di più

Vi è mai capitato di pensare a come….

valorizzare e trattenere le vostre migliori risorse? trovare nuove soluzioni a vecchi problemi? trovare idee per innovarvi?

avete mai pensato ad un hackathon?

cos’è un hackathon?

è una gara lanciata da un’azienda alla quale partecipano esperti provenienti da diversi settori e con diverse competenze, per creare innovazione tecnologica e disruption digitale!!!

cos’è un hackathon H142?

è l’ hackthon di Freelogy ideato per rendere le vostre risorse protagoniste del cambiamento aziendale in una sfida travolgente per trovare soluzioni innovative o nuove opportunità. E’ pensato per aziende che vogliano cambiare il mindset delle proprie risorse per generare cambiamento, per innovarsi e crescere, anche se non in modo disruptive.

cos’ha di diverso?

Il nostro hackathon punta sul vostro potenziale! perchè per noi rivolgere l’attenzione all’interno dell’azienda e non all’esterno, è la chiave per rendere il cambiamento e l’innovazione ripetibili e non solo il frutto di un evento one-shot.

perchè farlo?

  1. valorizzare le competenze per contaminazione
  2. individuare, selezionare o trattenere talenti
  3. far apprendere un metodo di innovazione e problem solving ripetibile
  4. creare la cultura del futuro
  5. rinforzare lo spirito di squadra
  6. brand loyalty
  7. generare nuove idee e soluzioni
  8. individuare nuove opportunità
  9. accelerare i processi di innovazione.

Come funziona l’hackathon H142?

1

l’azienda definisce l’obiettivo da raggiungere ovvero la sfida da lanciare

4

si applica un metodo definito in 4 passi e guidato da hack coach di Freelogy

2

l’azienda sceglie tra due format in base alle proprie esigenze:

SprinTeam: 2 giorni in outdoor produttivi e travolgenti. Ideale per gruppi interfunzionali

FasTeam: 1 giorno veloce ed intenso. Ideale per gruppo omogenei.

Come si svolge l’H142?

Gli Hack Coach di Freelogy guidano i partecipanti, divisi in team ed in competizione tra loro, alla ricerca di una risposta alla sfida lanciata dall’azienda.

I team lavorano partendo dalla definizione del “bisogno” che sottintende alla sfida, generano idee che soddisfino tale bisogno, validano la migliore soluzione intorno alla quale viene elaborato e il progetto.

L’evento si conclude con l presentazione del progetto da parte dei team, per la votazione del migliore.

E’ un metodo facile nell’applicazione e potente nel risultato.

Vuoi provare?

 

H142 – Cambia la tua azienda ora! Un Hackathon per voi

Una maratona d’idee per la tua azienda, coinvolgere il team e accelerare l’innovazione.

Hackathon un nuovo modo di fare il futuro!

#HackYourCompany

CREA – MISURA – APPRENDI

Crea – Misura – Apprendi!

Ormai è chiaro e conclamato! Il periodo che stiamo vivendo, soprattutto nell’ambiente del business, registra una velocità di cambiamento senza precedenti. La Velocità Rivoluzionaria non ha trovato la maggior parte di noi pronti ed al passo con i suoi tempi.

Molte sono le aziende pachidermiche, grossi colossi di grande scalabilità di business ed anche profittevoli, magari grazie alle loro economie di scala e proprio per questo (paradosso) impreparate ad essere agili e veloci al cambiamento.

Ma, c’è chi potrebbe obiettare che lo stesso vale per aziende  di piccole medie dimensioni, ugualmente plastiche e monolitiche. Devote alla stasi, chiuse in loro stesse, orientate all’implosione.

E come è possibile tutto questo? é possibile perchè sempre, ancora una volta, la differenza nelle aziende la fanno le persone a partire dai leaders, dai capi, dai manager.

Gli uomini e le donne di azienda, tutti oggi si trovano di fronte ad una scelta: “prepararsi o meno al cambiamento“.

Bene, se la scelta fatta è di prepararsi, o almeno di provarci, ecco il circolo dei 3 passi.

1. CREA

attiva e direzione la tua attenzione; genera idee; risolvi un problema concreto della tua azienda; costruisci qualcosa di diverso (la cultura aziendale per esempio!); trasforma un’idea in un prototipo. Fallo con il tuo team.

2. MISURA

Evita di innamorarti subito di ciò che avete creato. Definisci criteri, modalità, tempi e strumenti di misurazione dell’efficacia dell’idea, di quanto genera valore, della reazione del cliente (interno o esterno) cui è indirizzata.

3. APPRENDI

Impara dall’esperienza rimanendo agile e pronto a cambiare direzione, aggiustare il tiro, prepararsi ad altro. Apprendere significa provare (pivotare), errare in cerca di una direzione che si dimostri quella vincente ben equipaggiati per gestire l’errore.

I 3 passi dell’eccellenza. Il metodo che contempla l’errore, anticipa il fallimento, tenta e ritenta verso il successo.

stay tuned per ulteriori proposte 😉